La mediazione digitale dello spazio urbano, tra smart cities e digital commons.
Forum e tavola rotonda sulla cartografia partecipativa e sulla piattaforma ReTer.
21 giugno 2016 H 9:30, Università "La Sapienza", Facoltà di Ingegneria (aula 8)
Via Eudossiana 18, Roma, Rione Monti
. (la location è facilmente raggiungibile dalla Metro B Cavour)
Evento Facebook: www.facebook.com/events/1092607640799947/

Il territorio nella rete

Iniziativa promossa da ReTer con ArciCrs (Centro per la riforma dello Stato) - Millepiani coworking - Open Data Institute#RomaPirataTransform! Italia - Società di Studi Geografici di FirenzeSocietà geografica italiana - Università degli Studi di Siena, LadestUniversità del Molise - Università di Roma "La Sapienza", Dicea. Comitato scientifico: Cristina Capineri, Carlo Cellamare, Claudio Cerreti, Luciano De Bonis, Giulio De Petra, Massimiliano Tabusi.

Il nuovo rapporto tra società e territorio, sempre più mediato in tutti i suoi aspetti dal web e dai locative media, come sta mutando la produzione sociale dello spazio? Esiste un rapporto biunivoco problematico. Il Web trasforma in profondità il territorio: sta producendo una spazialità ibrida materiale-immateriale nella quale l’intermediazione sistematica dei consumi e dei servizi da parte delle grandi web company non soppianta solo le vecchie forme di intermediazione ma sottrae anche ricchezza, socialità e democrazia ai territori. Possono di converso le pratiche sociali, attraverso un’attenta articolazione di spazi ormai evidentemente plurimi, generare una  nuova relazione tra ciberspazio e territorio, arrivando perfino a modificare la stessa concezione e fruizione del Web, in direzione della creazione di ecosistemi urbani “aumentati”? Una nuova relazione capace di potenziare le reti territoriali, favorendo l’affermarsi  di modelli non eteronomi di socialità, economia e governo del territorio? E quali sono le tipologie di piattaforme interattive  in grado di prefigurare un orizzonte di condivisione di saperi territoriali e di democrazia continua, nonché di promozione di economie collaborative e circolari?
La riflessione generale su questi temi sfocerà in una tavola rotonda sul ruolo delle cartografie digitali e sullo statuto del geosocial come “interzona” tra Web e territorio,  volta a consentire una produzione sociale dello spazio urbano alternativa e collettiva. Tutte le realtà coinvolte nel progetto di mappatura collaborativa www.reter.org saranno invitate a discutere del processo di sviluppo di un sistema di produzione sociale di conoscenza territoriale che favorisca monitoraggio civico e autogoverno dei territori.

Intro generale: Carlo Cellamare, Riappropriarsi della conoscenza e della politica, come prodotti collettivi

Panel 1: Rete e territorio (ore 9:30-11:30)
Relazione introduttiva: Felice Zingarelli aka FelynX

INTERVENTI

  • Massimiliano Tabusi: Cyberspazio e (è) cyberterritorio: fare Rete perché, e per chi?
  • Benedetto Vecchi: Quel genius loci a portata di click
  • Cristina Capineri: Leggere il territorio con la crowdsourced geographic information
  • Luigi Corvo: La Social Value Chain - come prosperare in tempi di crisi
  • Giulio De Petra: Controllo sociale o digital commons
  • Alberto Vanolo: Il governo della Smart city e l'immaginario della città del futuro
  • Carlo Infante: Mappe esperienziali: scrivere storie nelle geografie

Panel 2: Cartografie digitali, pratiche socio-spaziali e piattaforme abilitanti per la partecipazione (ore 11:30-13:00)
Relazione introduttiva: Stefano Simoncini e Luciano De Bonis

INTERVENTI

  • Keti Lelo: Una narrazione digitale delle diseguaglianze di Roma: il blog #mapparoma
  • Marco Berlinguer: Le mappe di Riva sinistra 10 anni dopo
  • Ettore Di Cesare: Il governo del territorio attraverso i dati
  • Alessio Dragoni: Accountability attraverso il dato geografico. Le esperienze di #italiasicura e #opencantieri
  • Pierluigi Mattera: I S.I.T. pubblici e il patrimonio di Roma: il caso di M-Pic
  • Marica Di Pierri: La piattaforma Ejolt e i conflitti ambientali
  • Antonello Romano: Locating Geosocial town: spazi digitali ed esperienze urbane attraverso l'utilizzo di VGI e (spatial) Big Data
  • Claudio Gnessi: un framework per la mappatura del patrimonio culturale al servizio dello sviluppo locale

PAUSA 13:30-14:30
Info sul servizio di catering

Sintesi dei lavori e avvio della discussione (Panel 1 e 2) (14:30-16:00)
Sergio Bellucci

Tavola rotonda e firma di un protocollo d’intesa per lo sviluppo della piattaforma ReTer (ore 16:00-19:00)
Introduzione a Reter a cura di Felice Zingarelli e Stefano Simoncini

  • Arci
  • C.I.T.T.À. (CitymakersGT, Humus Sapiens)
  • Carte in regola
  • Cdca (centro di documentazione dei conflitti ambientali)
  • Cesv (Centri di Servizio per il Volontariato)
  • CoRete (coordinamento delle realtà collaborative di Roma)
  • Crs (centro per la riforma dello Stato)
  • Da Sud
  • Ecomuseo Casilino Ad Duas Lauros
  • Mapparoma
  • Millepiani coworking
  • Net Left
  • Open polis
  • Res (rete di economia solidale)
  • Rete per Turismo & Cultura Municipio X
  • Roma Social Pride
  • RomaPirata
  • Sapienza Università di Roma
  • Società geografica italiana
  • Open Data Institute
  • Transform! Italia
  • Università del Molise
  • Urban Experience
  • Zappata romana

Per segnalare la partecipazione di una struttura alla tavola rotonda inviaci un'email

Coordinamento e ufficio stampa Fernanda Perri: contatto email

PROMOTORI:
ArciOpen Data Institute Millepiani coworking Open Data Institute#RomaPirataTransform! ItaliaSocietà di Studi Geografici di FirenzeSocietà geografica italianaUniversità degli Studi di Siena, LadestUniversità del Molise, Scuola della Pubblica Amministrazione ItalianaUniversità di Roma "La Sapienza", Dicea

MEDIA PARTNER:
Comune-Info Urban Experience

Visual: Francesco Zingarelli


DOCUMENTI SCARICABILI

  • Programma (f.to PDF - Kb 441 - ultimo aggiornamento 17/06/2016)
  • Locandina (f.to PDF - Kb 548 - ultimo aggiornamento 13/06/2016)
  • Locandina (f.to JPG - Kb 272 - ultimo aggiornamento 13/06/2016)

VIDEOARCHIVI

CATERING

Il rinfresco sarà gestito dalla Cooperativa agricola Co.r.ag.gio.

Menu € 10,00
- Assaggi di semistagionati e ricotta con confetture di More del parco di Veio
- Cavatelli alla Corsara (al pomodoro, dell'azienda Cobragor-Riserva naturale dell'insugherata RM)
- Dolce soffice al cioccolato, pere e mele
- Acqua 1/2L naturale

Extra menù (1 bicchiere ad offerta libera)
- Vino bianco e rosso dell'azienda biodinamica "C.Menicocci"